Lettera

Il CBD è sicuro per bambini e neonati?

Cos’è il CBD?

Ilcannabidiolo, o CBD, è un composto che si trova originariamente nella marijuana. A differenza del tetraidrocannabinolo (THC), che è il principale costituente della marijuana, il CBD non ha alcuna proprietà psicoattiva, quindi non ti fa “sballare”. I farmaci e gli integratori ricchi di CBD sono stati accuratamente studiati per la loro efficacia nel trattamento di molte condizioni mediche, e forti prove suggeriscono che il CBD ha molte proprietà terapeutiche nel trattamento del dolore, dei disturbi del sonno, delle condizioni infiammatorie e della nausea, in particolare nella popolazione adulta. Tuttavia, l’uso di questo composto nei bambini è messo in discussione, e molti genitori sono preoccupati che l’olio di CBD possa influenzare negativamente la salute dei loro figli. Pertanto, in questo articolo, discuteremo i diversi usi del CBD nei bambini e se il CBD è considerato un’opzione terapeutica sicura o meno.

Il CBD è di beneficio terapeutico nei bambini?

Nei decenni precedenti, gli usi medici del CBD sono aumentati drammaticamente. Tuttavia, gli effetti benefici del CBD sono stati testati principalmente sugli adulti, con prove limitate riguardo alla loro efficacia nella popolazione pediatrica (bambini). Detto questo, le potenziali applicazioni terapeutiche del CBD sono state recentemente testate nei bambini con alcune condizioni neurologiche.

Uso del CBD nell’epilessia

Il CBD è ampiamente usato come integrazione per trattare diverse condizioni mediche o per aumentare lo stato di salute e il sistema immunitario degli utenti di CBD. Tuttavia, le forme di droga del CBD sono molto limitate. Detto questo, “Epidiolex” è l’unico farmaco ricco di CBD che è approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) per essere usato nei bambini con certi tipi di epilessia, noti come sindrome di Lennox Gastaut.

Sulla base di un recente studio clinico su bambini (1-17 anni) con epilessia refrattaria (crisi che non risponde al trattamento standard), il CBD ha dimostrato un grande beneficio nel ridurre la frequenza degli attacchi di crisi. I bambini che sono stati arruolati in questo studio stavano assumendo vari farmaci antiepilettici, e il CBD è stato dato loro per via orale come terapia aggiuntiva alla dose di 5 mg/kg/giorno, che è stata ulteriormente aumentata ogni settimana di 5 mg/kg/giorno per raggiungere una dose finale di 25 mg/kg/giorno. Questo studio è stato continuato per un periodo di 4 anni, e il CBD ha ridotto con successo la frequenza delle crisi del 50% rispetto al basale (prima dell’iscrizione allo studio). Tuttavia, è stato notato che la maggior parte (80,8%) dei bambini arruolati ha sperimentato qualche tipo di effetto collaterale, di cui la diminuzione dell’appetito e la diarrea erano i più comuni. Detto questo, va notato che questi bambini sono stati trattati anche con farmaci antiepilettici standard, che sono associati a molti effetti collaterali, e questo potrebbe spiegare perché la maggior parte dei bambini in questo studio ha sperimentato almeno un effetto collaterale.

Nello stesso contesto, una revisione di tutte le prove disponibili riguardanti l’uso del CBD nei bambini con epilessia è stata pubblicata nel febbraio 2020. I ricercatori hanno concluso che le prove recenti supportano gli effetti benefici del CBD nel ridurre la frequenza delle crisi nei bambini con epilessia refrattaria o resistente ai farmaci.

Uso del CBD nel disturbo dello spettro autistico

IlDisturbo dello Spettro Autistico (ASD) è una condizione medica che è caratterizzata da un carico significativo di interazioni sociali, comunicazioni verbali e non verbali, e movimenti ripetitivi. Questi effetti sono di lunga durata, e non esiste una cura per questa condizione. Ci sono molti bambini che sono affetti da ASD; in base al recente rapporto del Center for Disease Control and Prevention (CDC), quasi 1 bambino su 54 ha una diagnosi di ASD. Dato che questa condizione è incurabile, la maggior parte dei farmaci utilizzati sono volti ad alleviare i sintomi associati.

Un gran numero di studi di ricerca indicano che l’uso dell’olio di CBD può aiutare a ridurre i sintomi dell’ASD nei bambini affetti. In uno studio recente, gocce orali di olio di CBD sono state somministrate a bambini con ASD, ed è stato dimostrato che il CBD era efficace nel migliorare i sintomi dell’ASD senza gravi effetti collaterali. Pertanto, è altamente suggerito che CBD può ridurre al minimo il peso associato con ASD nei bambini affetti.

Altri usi del CBD nei bambini

Le applicazioni mediche del CBD nei bambini stanno aumentando nel tempo, con più ricerche condotte in questo contesto. Per esempio, un recente studio clinico tra i bambini (1-17 anni) con disturbi motori complessi ha riferito che il CBD ha prodotto un miglioramento significativo nei seguenti parametri: spasticità e distonia, problemi di sonno, dolore grave e qualità della vita.

Inoltre, il CBD è stato studiato in molte condizioni mediche pediatriche; tuttavia, l’evidenza che supporta i suoi benefici nel trattamento di queste condizioni rimane limitata. Le altre potenziali applicazioni terapeutiche del CBD nei bambini sono le seguenti:

  1. Dolore neuropatico
  2. Disturbo depressivo maggiore
  3. Ansia
  4. Problemi di sonno nella sindrome da stress post-traumatico
  5. Sindrome di Tourette

È sicuro usare il CBD nei bambini?

Nonostante i promettenti effetti del CBD nel trattamento di molte condizioni mediche nei bambini, i genitori sono ancora preoccupati per la sicurezza del CBD nei bambini, e spesso hanno in mente la seguente domanda: “il CBD può essere dannoso per mio figlio in qualche modo?”.

La risposta a questa domanda dipende da molti fattori:

  1. Per quale condizione si usa il CBD?
  2. Qual è la dose di CBD?
  3. Come viene dato il CBD?
  4. Per quanto tempo viene dato il CBD?

Prove recenti evidenziano che il CBD puro è completamente tollerabile e sicuro nei bambini, in particolare quando è usato per trattare l’epilessia. Tuttavia, i bambini potrebbero sperimentare alcuni effetti collaterali che non sono affatto gravi, come diarrea, costipazione e perdita di peso.

Infine, si consiglia di consultare un medico prima di usare il CBD nei bambini perché la dose efficace di CBD nei bambini è diversa da quella degli adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *