Lettera

CBN vs CBD

CBN vs CBD: somiglianze, differenze e tutto il resto

Tra i tanti acronimi che stanno per vari cannabinoidi all’interno di piante di cannabis e canapa, può essere difficile tenere il passo con ogni composto. Ciò è particolarmente vero per i cannabinoidi che condividono due lettere, come CBD e CBN. Entrambi questi cannabinoidi hanno vari benefici medicinali che sono mediati da un sistema nel nostro corpo noto come sistema endocannabinoide.

Tuttavia, nonostante la nomenclatura simile, sia il CBD che il CBN variano in termini di proprietà, usi medicinali ed efficacia. Ad esempio, il CBD è il secondo cannabinoide più abbondante nella pianta di cannabis. Inoltre non ha proprietà psicoattive, quindi non ti fa “sballare”. Inoltre, prove recenti concludono che il CBD ha molte proprietà terapeutiche nel trattamento di un’ampia varietà di condizioni mediche, come depressione, ansia, dolore, condizioni infiammatorie, epilessia e molte altre.

D’altra parte, il CBN esiste nella cannabis in quantità molto scarse. Da notare, il CBD non è prodotto dal metabolismo della cannabis; tuttavia, è prodotto dalla degradazione di un altro cannabinoide chiamato delta-9-tetraidrocannabinolo (THC). Sebbene il CBN non sia psicoattivo come il THC, l’aumento del consumo di CBN potrebbe farti “sballare”. Inoltre, gli effetti del CBN sul sistema endocannabinoide sono molto deboli, soprattutto se il CBN viene assunto per via orale.

Cos’è il CBN?

Il cannabinolo (CBN), come il CBD, è un composto non inebriante che si trova nella cannabis e nelle piante di canapa. A differenza del CBD, il CBN è il sottoprodotto della degradazione Tetraidrocannabinolo (THC) . Quando il THC invecchia, decade in CBN, il che significa che ci sono generalmente livelli più alti di CBN nei fiori di cannabis più vecchi. Tuttavia, il CBN ha proprietà diverse dal THC e da altri cannabinoidi, motivo per cui viene attivamente studiato dai ricercatori di tutto il mondo. La gente inizialmente pensava che il CBN fosse responsabile dello sballo della cannabis, ma in seguito scoprirono che il THC (tetraidrocannabinolo) produce gli effetti inebrianti della cannabis. È stato scoperto che il CBN è, in realtà, un prodotto di ossidazione del THC, poiché il THC si trasformerà lentamente in CBN se esposto al calore e alla luce.

Anche il CBN sembra avere una serie di potenziali benefici. Simile al THC, il CBN agisce sul recettore CB1 del corpo, anche se in modo più lieve. Ad esempio, uno studio rileva che i ratti trattati con CBN avevano un aumento dell’appetito, che è un effetto simile del THC. Tuttavia, i ratti trattati con CBD avevano un appetito ridotto. Inoltre, gli studi mostrano le prime prove che supportano l’uso del CBN come:

Inoltre, è stato dimostrato che il CBN riduce la frequenza cardiaca nei pazienti con aritmia (aumento della frequenza cardiaca) senza influenzare il flusso sanguigno attraverso i vasi sanguigni coronarici che riforniscono il cuore. Agisce anche come agente antipiastrinico. Queste osservazioni evidenziano la grande promessa del CBN come potenziale agente terapeutico nella riduzione degli eventi cardiovascolari (come gli attacchi di cuore) nei pazienti con malattie cardiache. Tuttavia, va notato che il corpo di prove disponibili rimane scarso e sono ancora necessari ulteriori studi per giungere a una conclusione definitiva sull’efficacia terapeutica del CBN nelle malattie sopra menzionate.

Cos’è il CBD?

Cannabidiolo (CBD) è uno dei tanti fitocannabinoidi o cannabinoidi che provengono da piante presenti nelle piante di canapa. È probabilmente uno dei cannabinoidi più conosciuti e può essere trovato in innumerevoli prodotti, dalle capsule alle bombe da bagno. Funziona naturalmente per aumentare la nostra fornitura di endocannabinoidi o cannabinoidi prodotti dal nostro corpo. A differenza del THC, il CBD non ti farà sballare. In effetti, l’estratto di canapa ad ampio spettro è formulato per non avere affatto THC.

Inoltre, il CBD ha numerosi potenziali usi nel corpo, sebbene molte delle prove siano ancora nuove. Al momento, un tipo raffinato di CBD chiamato Epidiolex è approvato per l’uso come anticonvulsivante per l’epilessia grave resistente ai farmaci dalla Food and Drug Administration (FDA). La ricerca rileva anche altri potenziali benefici del CBD, che includono quanto segue:

Ciò rende il composto possibilmente utile in una vasta gamma di condizioni, quindi, il suo principale aumento di popolarità. Il CBD blocca anche gli effetti inebrianti del THC, che previene diversi effetti collaterali indesiderati.

In cosa differiscono CBD e CBN?

Il cannabidiolo (CBD) e il cannabinolo (CBN) sono due molecole fondamentalmente diverse che hanno due origini separate. Anche se le piante di canapa industriale e le varietà di marijuana ad alto contenuto di CBD sono stati alti livelli di CBD, il livello di CBN in un fiore o concentrato di cannabis si basa sulla quantità di calore e luce a cui è stato esposto e su quanti anni ha. Ancora una volta, questo perché il CBN è un sottoprodotto della luce e del calore sul THC, che in termini tecnici lo rende un prodotto di ossidazione o degradazione.

Nonostante la differenza essenziale nell’origine di questi due componenti, condividono ancora molte somiglianze nei loro presunti effetti medicinali. Nessuno di loro produce uno sballo inebriante da solo, ma entrambi influenzano lo sballo quando combinato con THC. Tuttavia, la presenza di CBD riduce alcuni degli effetti negativi del THC, come la paranoia o l’ansia, e la presenza di CBN produce uno sballo leggermente sedativo, che può essere benefico per le persone che vogliono usare la cannabis per dormire meglio.

Riferimenti:

  1. https://www.cureus.com/articles/25300-comparison-of-efficacy-of-cannabinoids-versus-commercial-oral-care-products-in-reducing-bacterial-content-from-dental-plaque-a-preliminary-observation
  2. https://www.sciencedirect.com/topics/medicine-and-dentistry/cannabinol

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *