In questa pagina puoi trovare un riassunto delle ultime notizie e delle ricerche più recenti pubblicate su fonti scientifiche. Nella gran parte dei casi si tratta di conclusioni pre-cliniche, ottenute usando gruppi di persone poco numerosi oppure tramite osservazioni sugli animali. Dunque questo articolo o i nostri prodotti non hanno lo scopo di diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcun disturbo. Consulta un medico per il trattamento di disturbi specifici.

Cos’è l’olio di CBD per sigaretta elettronica?

Di recente il cannabidiolo, o CBD, si è imposto all’attenzione di tutti grazie ai suoi effetti benefici promettenti nel trattamento e la gestione di una vasta serie di malattie gravi. Finora, tuttavia, persistono gli interrogativi sui suoi usi e sui suoi effetti. Il vaping è un metodo ben noto di assunzione di olio di CBD. Varie ricerche hanno sostenuto diversi usi possibili del vaping del CBD, e daremo un’occhiata a ciò che si sostiene al riguardo.

Il CBD è un composto cannabinoide che si trova in natura nella pianta di canapa e di cannabis, e che ha dimostrato la propria efficacia nella riduzione di un’ampia gamma di sintomi. Tra i vari prodotti a base di CBD, troviamo il liquido a base di olio di CBD per la sigaretta elettronica, in cui il CBD sostituisce la nicotina e che è pensato per il vaping. Ciò detto, va tenuto conto del fatto che c’è ancora molta confusione a proposito dell’olio di CBD per sigaretta elettronica e dei suoi effetti benefici, effetti collaterali e dosi consigliate.

L’olio di CBD per sigaretta elettronica ti fa sballare?

Se credi ancora che svapare CBD ti possa far sballare, ti sbagli. Il liquido a base di CBD per sigaretta elettronica contiene solo CBD isolato, senza traccia di tetraidrocannabinolo (THC), che è l’ingrediente attivo principale della marijuana, quello che ha proprietà psicoattive. Alcuni prodotti, invece, contengono una quantità davvero minima di THC (0,3%), che non è affatto sufficiente a farti sballare. Non si dovrebbe, però, confondere il vaping di CBD con quello di cannabis, dato che quest’ultima contiene quantità maggiori di cannabis rispetto allo 0,3% presente nei liquidi con CBD.

Quali sono i benefici dell’assunzione di CBD con sigaretta elettronica?

Finora, le ricerche scientifiche effettuate hanno mostrato che il CBD possiede varie proprietà terapeutiche per diverse malattie e disturbi. Ecco alcuni degli ambiti in cui ha effetti benefici, confermati da studi su animali e persone:

Vinci premi partecipando ai nostri concorsi !

Inserisci la tua email per partecipare al nostro prossimo concorso e vincere molti regali! Ogni mese organizziamo un concorso gratuito con prodotti per vincere. Olio di CBD, caramelle, capsule, infuso .... Non perdere questa occasione !

Non inviamo mai spam in conformità con la nostra politica sulla privacy.

Epilessia

Nel 2018, la Food and Drug Administration (FDA) americana ha approvato il farmaco chiamato Epidiolex, che è autorizzato anche in Unione Europea, un medicinale a base di CBD per il trattamento di diversi tipi di epilessia resistenti ai normali farmaci antiepilettici. In uno studio a doppio cieco condotto su 120 individui, il farmaco ha dimostrato un’efficacia maggiore del placebo nel ridurre la frequenza degli attacchi epilettici.

Insonnia (privazione del sonno)

Uno degli effetti più noti dell’assunzione di olio di CBD tramite vaping è una leggera sonnolenza, soprattutto quando si usano dosaggi alti. Le ricerche recenti mostrano che il CBD, se assunto in dosaggi di circa 160mg, aiuta i pazienti affetti da insonnia a dormire meglio, con un aumento della durata del sonno. In dosi meno elevate, il CBD rende più lucidi, invece di causare sonnolenza.

Ansia

Diversi studi a doppio cieco su esseri umani hanno riportato che il CBD è in grado di minimizzare in modo efficace i livelli di ansia. Questi effetti di regolazione dell’umore dell’olio di CBD possono essere molto utili per trattare la depressione, in base a ciò che mostrano gli studi sugli animali effettuati. I ricercatori ritengono che il CBD potrebbe anche rivelarsi importantissimo nella gestione di altri disturbi d’ansia, come disturbo ossessivo-compulsivo (OCD) e disturbo da stress post-traumatico(PTSD).

Psicosi

Nel 1995, un caso studio ha svelato che il CBD è un trattamento alternativo efficace e sicuro per la schizofrenia. Ciò ha portato i ricercatori a credere che l’olio di cannabidiolo possa essere molto utile nella riduzione della frequenza degli attacchi di psicosi.

Patologie cardiache e vascolari

Degli ulteriori studi riguardo le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie del CBD hanno dimostrato che è ipoteticamente in grado di prevenire i danni causati da ischemia cerebrale, ictus e infarto del miocardio. Altre ricerche effettuate sui roditori hanno dimostrato che il CBD ha significative proprietà cardio-protettive.

Diabete

Le proprietà antinfiammatorie del CBD hanno portato gli scienziati a credere che possa essere usato come opzione terapeutica per il trattamento del diabete di tipo 1.

Effetti avversi della chemioterapia

Di recente, il CBD si è dimostrato molto promettente come opzione di trattamento di nausea e vomito indotti dalla chemioterapia. Questa conclusione è sostenuta da vari studi osservazionali condotti sugli esseri umani.

Effetti antinfiammatori

In base a ricerche sui roditori, viene suggerito da più parti che il CBD potrebbe essere un’opzione di trattamento efficace per l’artrite, grazie alle sue proprietà immunosoppressive e antinfiammatorie.

Come trovare i dosaggi giusti quando si assume CBD tramite vaping?

Molti fattori influenzano le dosi giuste di CBD, tra cui età, peso, tolleranza, e soprattutto sintomi di partenza. Diversi dosaggi sono necessari per diverse patologie. Ad esempio, l’epilessia necessita di dosi elevate di CBD per ridurre la frequenza degli attacchi epilettici. È quindi consigliabile consultare il proprio medico per calcolare il dosaggio in modo accurato.