On this page you can find a summary of the last news and researches from scientist publications sources. Most of these reasearches are pre-clinical conclusions on small groups of people or observations on animals, this article or our products are absolutely not intended to diagnose, treat, cure or prevent any disease. Consult your professional healthcare for any specific condition.

Cosa causa dolori articolari e come funziona l’olio di CBD?

Ci sono oltre 100 diversi tipi di artrite , che è una condizione in cui si trovano le articolazioni infiammato , rosso, gonfio e doloroso. Il dolore alle articolazioni è una caratteristica comune in tutti questi tipi di artrite, anche se la causa non è la stessa. La principale modalità di trattamento in queste condizioni è quella di controllare il dolore , ridurre il rigidità e mantenere la funzione dell’articolazione. Sebbene ci siano molti farmaci convenzionali che vengono utilizzati per gestire diversi tipi di artrite, la maggior parte di questi farmaci non è curativa, non molto efficace e con gravi effetti collaterali, inclusa la dipendenza, che è principalmente dovuta all’uso di oppiacei per ridurre l’articolazione dolore. È per questo cannabidiolo (CBD) è allo studio come opzione alternativa per gestire il dolore articolare nelle persone con artrite.

La cannabis contiene sia CBD che delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) insieme ad altri composti. Tuttavia, a differenza del THC, olio di cannabidiolo non ha nessuna delle proprietà ‘psicoattive’ del THC, ed è per questo che l’olio di CBD, e non il THC, viene proposto come farmaco alternativo per i dolori articolari, cioè perché non influisce sullo stato psicologico di chi lo usa. Sorprendentemente, nel 2019, negli Stati Uniti è stato condotto un sondaggio basato sulla popolazione e lo è stato riscontrato Il 14% degli americani usa prodotti CBD e il motivo principale per l’utilizzo era quello di gestire il dolore.

Cosa dicono gli studi sugli animali?

I composti cannabinoidi, come il CBD, esercitano le loro azioni principalmente attraverso i recettori dei cannabinoidi nel corpo, vale a dire il recettore 1 dei cannabinoidi (CB1) e il recettore 2 dei cannabinoidi (CB2). Si ipotizza che la modulazione della nocicezione, nota come percezione del dolore, avvenga tramite i recettori CB1 e CB2 e altri recettori non cannabinoidi come il recettore GPR55.

Recentemente, un animale è stato condotto uno studio per determinare l’efficacia di un analogo del cannabidiolo nel controllo del dolore articolare in un modello di ratto con infiammazione articolare acuta. È stato notato che l’uso dell’analogo del cannabidiolo somministrato per via periferica (O-1602) ha ridotto con successo la sensazione di nocicezione e dolore alle articolazioni. Questi risultati evidenziano il fatto che il cannabidiolo può agire sui recettori non cannabinoidi e ridurre la sensazione di nocicezione articolare o dolore. Il cannabidiolo è considerato un’opzione promettente per il controllo del dolore articolare infiammatorio.

Il CBD può controllare il dolore articolare negli esseri umani?

Negli studi preclinici citati, il CBD ha dimostrato di essere efficace nella gestione del dolore e nella risoluzione dell’infiammazione delle articolazioni infiammate. Detto questo, il numero di studi sull’uomo che valutano l’efficacia del CBD in questo senso rimane scarso.

Nel 2018, l’abstract di uno studio clinico randomizzato e controllato con placebo su soggetti umani con artrosi è stato condotto per determinare l’efficacia del locale Gel CBD sulla riduzione del dolore articolare negli individui affetti. Il gel CBD è stato somministrato due volte al giorno per un periodo di 12 settimane in 320 adulti con artrosi del ginocchio. I soggetti reclutati sono stati assegnati a ricevere il gel CBD (250 mg) due volte al giorno, il gel CBD (500 mg) due volte al giorno o il placebo. È stato osservato che dopo 12 settimane di trattamento, il CBD (250 mg) ha portato a una migliore riduzione del livello di dolore rispetto al basale rispetto agli altri gruppi di trattamento. Il CBD è stato anche significativamente migliore del placebo nel ridurre il dolore alle ginocchia osteoartritiche degli individui affetti. Detto questo, i pazienti a cui è stato somministrato un gel di CBD topico hanno riportato solo due effetti collaterali nel 3% delle persone: secchezza della pelle e mal di testa .

Degno di nota, questo è l’unico studio clinico che è stato condotto finora a questo proposito e per poter trarre conclusioni solide sull’efficacia del CBD nel ridurre il dolore articolare, dovrebbero essere condotti più studi clinici per confermare questi risultati.

Le recensioni dei nostri clienti sono molto positive su CBD e dolori articolari!

Il CBD è utile per l’osteoartrite?

L’osteoartrite è una malattia articolare multifattoriale, che comprende degenerazione articolare, infiammazione intermittente e neuropatia periferica. Attualmente, le opzioni terapeutiche per l’artrosi sono limitate in quanto non sono disponibili farmaci per controllare la progressione della malattia e il trattamento analgesico ha un’efficacia limitata. Un numero crescente di prove da studi preclinici supporta l’interesse del sistema endocannabinoide come target terapeutico emergente per il dolore dell’osteoartrite.

Lo scopo dell’attuale ricerca è determinare se il CBD è un’opzione efficace per controllare il dolore articolare nelle persone con artrosi e se il controllo dell’infiammazione da parte del CBD potrebbe prevenire lo sviluppo di dolore da OA e neuropatia articolare.

Un recente studio sugli animali è stato condotto per indagare gli effetti terapeutici del CBD periferico (100-300 μg) nei ratti maschi con osteoartrite. I segni di infiammazione articolare, come il flusso sanguigno e il traffico di globuli bianchi, nonché la percezione del dolore, sono stati valutati dopo 14 giorni. È stato osservato che il dolore articolare è stato ridotto in modo significativo e i segni di infiammazione articolare sono stati risolti dalla somministrazione locale di CBD. Inoltre, è stato riferito che la somministrazione profilattica di CBD ha prevenuto il verificarsi di dolori articolari, oltre ad essere neuroprotettivo durante le fasi successive.

I risultati delle prove disponibili suggeriscono che la somministrazione locale di CBD blocca il dolore osteoartrosico, mentre il trattamento profilattico con CBD previene il successivo sviluppo di dolore e danni ai nervi nelle persone con articolazioni osteoartritiche.

Il CBD è efficace nell’artrite reumatoide?

Artrite reumatoide è caratterizzato dall’infiltrazione di cellule immunitarie nell’articolazione, dall’aumento della produzione di citochine e chemochine da parte dei macrofagi residenti. Questo processo è accompagnato dalla distruzione della cartilagine da parte degli enzimi che degradano la matrice. Nello stesso contesto, le attuali terapie per l’artrite reumatoide, come i glucocorticoidi, spesso interferiscono con la produzione o la segnalazione di citochine ma sono spesso associate ad effetti collaterali correlati a infezione o disturbi nella funzione del sistema immunitario .

Il CBD potrebbe essere aggiunto alla terapia dell’AR, poiché suscita antidepressivo ed effetti antinfiammatori indipendenti dai recettori dei cannabinoidi e senza effetti collaterali psicotropi. Si propone che l’inattivazione dei recettori CB1 nel cervello, attraverso l’uso di un antagonista del recettore CB1 come il cannabidiolo, possa portare all’aumento degli effetti antinfiammatori di questo composto. È stato anche riferito che l’uso di un inibitore degli acidi grassi amididrolasi (FAAH) insieme al CBD può aumentare i livelli di endocannabinoidi nel cervello a livelli tali da contrastare la depressione e il dolore, mentre l’uso di un inibitore del recettore CB1, come il CBD, può sopprimere gli effetti infiammatori del CB1 nella periferia e, quindi, potenziare gli effetti antinfiammatori aumentando l’attività nervosa simpatica.

Detto questo, il corpo di prove disponibile non è ancora confermato da ampi studi clinici su soggetti umani. Pertanto, si consiglia di non assumere CBD per il trattamento del dolore da artrite reumatoide senza prima consultare un medico.

Il messaggio da portare a casa

Sono stati condotti molti studi preclinici e alcuni studi di ricerca clinica per determinare se il CBD è un’opzione efficace per la gestione del dolore articolare di diverse cause o meno. Sorprendentemente, nel gennaio 2019, la Arthritis Foundation ha pubblicato un commento contenente una serie di raccomandazioni sull’uso del CBD nel trattamento del dolore articolare. Ecco alcuni dei loro consigli:

  1. Assicurati che il file Il prodotto al CBD che stai utilizzando è puro, potente e sicuro . Ad esempio, utilizza un prodotto CBD che ha ricevuto un ‘ buone pratiche di fabbricazione ‘certificazione.
  2. Il CBD dovrebbe essere usato come parte di un piano di gestione del dolore che includa anche opzioni non mediche, inclusi esercizio e supporto psicologico.
  3. Si consiglia di utilizzare il file forme orali di CBD e non le forme inalate, a partire da una dose bassa che viene assunta la sera.
  4. Il piano di trattamento dovrebbe avere una serie di obiettivi iniziali e finali. Ad esempio, se il CBD viene prescritto per il dolore articolare, l’individuo interessato, insieme al medico curante, dovrebbe stabilire un obiettivo chiaro che include la riduzione del dolore articolare con il recupero della capacità di muovere l’articolazione interessata entro due settimane dall’inizio del trattamento con CBD. Successivamente, se il dolore viene ulteriormente migliorato, gli obiettivi possono essere modificati.
  5. Informa il tuo medico del tuo piano di trattamento CBD pianificato e attuale. Monitora il tuo dolore e lascia che il tuo medico aggiusti i tuoi farmaci in base alla tua risposta.
  6. Non interrompere i farmaci precedenti una volta iniziato il trattamento con CBD, a meno che il medico curante non li ritenga inefficaci.
  7. Non fare del CBD la tua prima opzione per controllare il dolore articolare. Si consiglia di provare prima altre opzioni di trattamento convenzionali. Se diventano inefficaci, il CBD può essere un’alternativa.

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21683763/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29082318/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28885454/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28967368/
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32873774/
https://news.gallup.com/poll/263147/americans-say-cbd-products.aspx
https://www.oarsijournal.com/article/S1063-4584(18)30167-5/pdf

Win exciting gifts with our free monthly contests !

cbd

Enter your email to participate to our next contest and win many gifts ! Every months we organize a free contest with exiting products to win. CBD oil, gummies, soft-gel, hemp infusion .... Don't miss this opportunity !

We will never send spam or share your email in accordance to our Privacy policy.