In questa pagina puoi trovare un riassunto delle ultime notizie e delle ricerche più recenti pubblicate su fonti scientifiche. Nella gran parte dei casi si tratta di conclusioni pre-cliniche, ottenute usando gruppi di persone poco numerosi oppure tramite osservazioni sugli animali. Dunque questo articolo o i nostri prodotti non hanno lo scopo di diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcun disturbo. Consulta un medico per il trattamento di disturbi specifici.

La depressione è uno stato mentale di immensa tristezza, in cui ci si sente come bloccati. Se non viene curata per tempo, si giunge a una fase acuta che è davvero deleteria per il soggetto. Bene, in questo momento, la depressione è uno dei principali problemi psicologici nel mondo e innumerevoli persone ne stanno attraversando gli effetti negativi.

La depressione grave è un disturbo molto diffuso, con una prevalenza una tantum del 15%. È associata a una diminuzione drastica della qualità di vita e della produttività sul lavoro, con un rischio di mortalità alto causato da pensieri e azioni suicidarie. Purtroppo la maggioranza dei pazienti depressi (i due terzi) non raggiunge mai una remissione totale, quindi non è mai del tutto curata e non mantiene la propria completa funzionalità. Ancor oggi le opzioni di trattamento per questi pazienti prevedono costanti cambiamenti di farmaco, aumenti di dosaggio o combinazioni di farmaci diversi.

Non si può affrontare la depressione e uscirne senza vuole un’immensa forza. Le ricerche hanno dimostrato che ci si può far aiutare dall’olio di CBD, utile a trattare i sintomi della depressione. Tuttavia attualmente non si può consigliare un uso abitudinario del CBD nel trattamento della depressione. Vediamo quindi i benefici del CBD per i soggetti affetti da questo disturbo.

Cos’è la depressione?

La depressione è conosciuta come il disturbo dell’umore più diffuso in tutto il mondo. Secondo il recente rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, la depressione colpisce ogni anno circa 300 milioni di persone in tutto il mondo. Il peso della depressione è enorme, soprattutto nelle persone con depressione grave, che può portare a sperimentare pensieri suicidi.

La depressione è causata principalmente da cambiamenti nei neurotrasmettitori chimici del cervello. A volte, alcune condizioni mediche e alcuni farmaci possono causare depressione se influenzano la composizione chimica del cervello. Il trattamento in questi casi è semplice e diretto: il trattamento della condizione medica sottostante o l’arresto del farmaco o del farmaco offensivo. Tuttavia, la maggior parte delle persone a cui viene diagnosticata la depressione non ha altre condizioni mediche e non assume alcun farmaco. Pertanto, l’identificazione e la gestione corretta di questi casi è obbligatoria.

Ci sono una varietà di sintomi depressivi, il più caratteristico dei quali è il prolungato periodo di basso umore e/o motivazione. La depressione può presentare altri sintomi, come stanchezza, dolore cronico, ansia o problemi di sonno.

La gravità della depressione può essere classificata in tre categorie principali:

  1. Lieve depressione: comporta un grado minimo di sintomi (perdita di interesse o scarsa motivazione)
  2. Depressione moderata: comporta sintomi notevoli, che vanno dalla perdita motivazionale principale, alla bassa energia. Questa fase di solito include il disturbo nelle attività della vita quotidiana.
  3. Grave depressione: questa fase è la più cruciale di tutte. Il paziente inizia a immaginare pensieri suicidi, che possono, se non trattati correttamente, portare a un vero e proprio suicidio.

Come può la Depressione Presente?

Nonostante il fatto che un lungo elenco di malattie mediche abbia la depressione come sintomo di presentazione, la depressione è considerata di per sé una condizione medica con un proprio elenco di sintomi.

I sintomi più caratteristici della depressione sono la perdita di motivazione e la bassa energia. Tuttavia, questo è diverso in una persona da un’altra. Alcune persone tendono a dormire di più, altre tendono a chiudersi in se stesse, altre tendono ad evitare le persone e le situazioni felici. È interessante notare che le persone possono reagire in modo diverso alla depressione, dove alcuni pazienti tendono a dormire di più, mentre altri possono trovare difficile dormire.

Ecco un elenco dei sintomi di cui una persona depressa può essere testimone:

  1. Perdita di motivazione
  2. Bassa energia
  3. Problemi di sonno
  4. Fatica
  5. Avere la sensazione di non valere nulla
  6. Incapacità di concentrazione
  7. Aumento o diminuzione dell’appetito
  8. Apatia
  9. Incapacità di provare felicità o piacere
  10. Facilmente irritabile e provocato
  11. Cambiamenti di abitudini

Quali sono le cause principali della depressione?

Non c’è un’unica causa di depressione. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, è dovuto a cambiamenti nelle sostanze neurochimiche del cervello. Ciò può essere causato da una grande varietà di condizioni mediche, da una dieta malsana o da cattive abitudini di vita.

Le cause della depressione sono le seguenti:

  1. Abuso di sostanze
  2. Stress cronico
  3. Lutto
  4. Gli eventi avversi di alcuni farmaci
  5. Malattie genetiche, come la sclerosi multipla
  6. Scarso apporto di sostanze nutritive di alta qualità, come vitamina B, magnesio e zinco

Come viene trattata la depressione?

L’obiettivo principale del trattamento della depressione è quello di trovare la causa.

Dopo una serie di sedute di psichiatria con uno psichiatra, il medico sarà in grado di determinare se ci sono segni di abuso, problemi personali, difficoltà emotive o altre cause di depressione che possono avere un ruolo. Allo stesso tempo, un dietologo o un nutrizionista si interrogherà sulle abitudini alimentari e sulle particolari abitudini dei pazienti per determinare in che modo le modifiche dietetiche e gli adeguamenti dello stile di vita influirebbero sull’esito della terapia medica.

A volte, i cambiamenti nella dieta e nello stile di vita possono essere sufficienti per alleviare i sintomi depressivi, senza bisogno di una terapia medica. Tuttavia, nelle persone con depressione da moderata a grave, i farmaci sono prescritti, e per periodi di tempo prolungati. Questi farmaci includono inibitori della monoammino ossidasi (IMAO), antidepressivi triciclici (TCA) e inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI).

Purtroppo, alcuni pazienti, soprattutto quelli con sintomi gravi, diventano irresponsabili a questi farmaci. Questo ha portato i ricercatori a studiare altre opzioni per il trattamento della depressione, che includono la cannabis e i suoi composti, tra cui cannabidiolo (CBD) e delta-9-tetraidrocannabinolo (THC).

Ricerche che provano che il CBD ha effetti benefici nel trattamento della depressione

Molti studi e osservazioni suggeriscono che il CBD sia in grado di trattare la depressione. Vediamo nel dettaglio gli studi che ci lasciano trarre queste conclusioni.

  • Studi sui roditori– Alcuni professionisti del campo hanno sperimentato l’uso di CBD su roditori. Tutti i roditori usati erano affetti da epilessia; gli esperti sono rimasti stupiti nel constatare la riduzione dell’atrofia neuronale e del deterioramento dell’ippocampo. In effetti questi sono i motivi che portano ai sintomi della depressione in molti individui. Inoltre, vari studi hanno confermato che il CBD può ridurre in modo efficiente l’ansia nei roditori dopo una singola somministrazione o somministrazioni ripetute; questo ci aiuta anche nella gestione della depressione.
  • Studi sugli umani– Proprio come nel caso dei ratti epilettici, le persone che assumono tetraidrocannabinolo (THC) hanno un restringimento dell’ippocampo. Quando viene fornita a queste persone una dose combinata di CBD e THC, si è scoperto che questo restringimento si interrompeva. L’ippocampo è la parte del cervello in cui avviene l’atrofia neuronale, quindi dove vengono poste le basi della depressione.

Qual è il ruolo del CBD nella depressione?

Esistono molti modi in cui il CBD può aiutare ad alleviare i sintomi depressivi della maggior parte dei casi. L’infiammazione del cervello è conosciuta come una delle principali cause di depressione, che altera la composizione chimica del cervello. Il CBD ha potenti proprietà antinfiammatorie che sono state supportate da studi preclinici e clinici. Attraverso questo percorso, la CBD può aiutare ad alleviare i sintomi della depressione.

L’ippocampo è una parte del cervello che è principalmente coinvolta nella modulazione dell’umore, e questa parte è la prima ad essere colpita quando un paziente sviluppa la depressione. La CBD viene segnalata per proteggere l’ippocampo da qualsiasi danno associato.

Vi è un’ampia varietà di benefici terapeutici per il CBD nell’alleviare i sintomi depressivi, tra cui:

  1. Riduzione dello stato infiammatorio del cervello
  2. Protezione contro qualsiasi danno o degenerazione cerebrale
  3. Regolazione di importanti neurotrasmettitori legati all’umore, come serotonina, dopamina e noradrenalina
  4. Ansiolisi e miglioramento del sonno, essenziali per il normale funzionamento del cervello

La CBD è davvero efficace nel trattamento della depressione?

In un ampio studio basato su un sondaggio tra 2490 consumatori di cannabidiolo negli Stati Uniti, è stato trovato che circa 380 persone hanno usato il cannabidiolo per il trattamento della loro depressione, che rappresenta il 15% di tutti i cannabidioli che usano il cannabidiolo. Tra i 350 partecipanti che hanno riferito di aver usato il CBD per la depressione, 250 (71,4%) hanno usato il CBD da solo o con altri farmaci convenzionali per curare la loro depressione e hanno trovato efficace il trattamento della loro condizione “molto bene”.

Uno studio clinico pilota randomizzato controllato con placebo ha studiato gli effetti del CBD inalato (400 μg) disciolto in etanolo rispetto al placebo (solo etanolo) tra 24 fumatori di tabacco che volevano smettere. La depressione era in fase di valutazione durante il periodo di trattamento di 7 giorni. Purtroppo non sono state riscontrate differenze significative tra CBD o placebo per quanto riguarda i sintomi depressivi. Tuttavia, la CBD ha portato ad una netta riduzione dell’ansia nel tempo. Degno di nota, questo studio è stato condotto tra persone che non sono state curate principalmente per la depressione. Ad oggi non esiste alcuno studio clinico pubblicato che esamini l’efficacia della CBD nel trattamento della depressione.

Sulla base di queste osservazioni, e nonostante gli effetti promettenti del CBD nel trattamento della depressione, non ci sono prove di alta qualità per raccomandare l’uso del CBD nei pazienti con depressione. Pertanto, l’uso del CBD nella depressione dovrebbe essere fatto solo dopo aver consultato il medico curante, in particolare dopo che altre opzioni di trattamento non sono riuscite ad alleviare i sintomi depressivi.

Secondo gli scienziati, il CBD è in grado di proteggere o rigenerare l’ippocampo grazie a queste vie:

  • Endocannabinoidi– Gli endocannabinoidi sono composti che prendono di mira il cervello e il corpo, e migliorano memoria, appetito e altre funzioni. Inoltre, riducono le infiammazioni dovute a vari disturbi e migliorano il sonno. Combinando tutti questi aspetti positivi si può contribuire al benessere della persona, aiutandola a evitare la depressione.
  • Fattore neurotrofico cerebrale (BDNF) – Si tratta di una proteina che coadiuva la sopravvivenza dei neuroni esistenti e delle connessioni.
  • Ricettori della serotonina– Questo è uno dei punti più significativi. La serotonina è un ormone che ci mette di buon umore ed è quindi molto importante. Sappiamo che il CBD agisce sui ricettori della serotonina (5-HT 1A) portando ad effetti simili a quelli dell’ormone.
  • PPAR – Quando il CBD viene combinato a questo recettore, invia un messaggio al DNA che gli permette di produrre un’ampia serie di composti ad azione antinfiammatoria e di protezione dei neuroni.

Indizi che ci mostrano che il CBD aiuta a combattere la depressione

Prove indiziarie– Ci sono studi che indicano che la cannabis può curare la depressione. Tuttavia servono studi aggiuntivi per confermarne gli effetti sugli individui affetti da depressione grave.

Prove sperimentali– Vari studi clinici indicano che la cannabis può essere utile se soffri degli effetti negativi causati dalla depressione. Ha un effetto antidepressivo rapido, innegabilmente benefico nei giorni peggiori della depressione.

Le persone ritengono che il CBD possa trattare la depressione?

I prodotti a base di CBD sono tuttora venduti praticamente ovunque, e negli Stati Uniti sono prodotti da banco quasi in tutto il Paese. Vengono classificati come integratori alimentari dalla Food and Drug Administration statunitense. Le richieste di CBD da parte dei clienti ha continuato a crescere, ma pochi studi ne hanno esaminato gli effetti nel trattamento dei disturbi neuropsichiatrici.

In base alle ricerche pre-cliniche e cliniche che indicano che il CBD abbia un valore terapeutico ampio, un’indagine compiuta di recente ha tentato di stabilire i motivi per l’aumento nell’uso di CBD. Gli autori hanno rilevato che la maggioranza degli utilizzatori di CBD (il 62%) lo usa per trattare una condizione sanitaria. La depressione era uno dei tre disturbi più comunemente trattati con CBD. Quasi la metà degli intervistati ha segnalato che il CBD era stato un trattamento per la depressione “ottimo da solo” or “abbastanza buono da solo”.

In conclusione, questi dati, combinati alle conclusioni di altri studi sia sperimentali che su umani, pongono motivi molto ben fondati che spingono a intraprendere ricerche più approfondite che mirino a stabilire il potenziale terapeutico del CBD nel trattamento di vari disturbi neuropsichiatrici, soprattutto la depressione.

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31672337/
https://journals.sagepub.com/doi/full/10.1177/0706743719895195
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6161644/
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK425767/

Win exciting gifts with our free monthly contests !

cbd

Enter your email to participate to our next contest and win many gifts ! Every months we organize a free contest with exiting products to win. CBD oil, gummies, soft-gel, hemp infusion .... Don't miss this opportunity !

We will never send spam or share your email in accordance to our Privacy policy.